null
Alfa Formazione

Il RSPP E LA SICUREZZA DELLE MACCHINE IN AZIENDA, DALL'ACQUISTO ALLA MESSA A DISPOSIZIONE DEI LAVORATORI

PREMESSA
L’arrivo in azienda di un nuovo macchinario porta spesso il Datore di Lavoro a pensare che la sola presenza della marcatura CE sia sufficiente a garantirne la sicurezza, ad esonerare l’utilizzatore da qualsiasi responsabilità ed infine che sia perfettamente superfluo procedere con particolari valutazioni o considerazioni in proposito.

Questo approccio, oltre ad essere sbagliato è anche molto pericoloso sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista delle responsabilità in caso di contestazioni o peggio, di incidente. Infatti il D.Lgs 81/2008 pone in capo al Datore di Lavoro l’obbligo di mettere a disposizione dei propri lavoratori attrezzature conformi alle “specifiche disposizioni legislative e regolamentari di recepimento delle Direttive comunitarie di prodotto”. E’ il caso di ricordare che le specifiche disposizioni non si limitano al solo rispetto documentale, ma vanno anche a normare gli aspetti tecnici della macchina che il Datore di Lavoro, almeno per quelli più evidenti, dovrebbe essere in grado di valutare. Tanto è vero che sempre secondo quanto stabilito dal D.Lgs 81/2008, l’organo di vigilanza che accerta una situazione di rischio durante l’utilizzo di un macchinario seppur nuovo, procede nei confronti del Datore di Lavoro utilizzatore mediante apposita prescrizione a rimuovere tale situazione. La prescrizione ricordiamo che è collegata ad un reato penale e che si può concludere, estinguendo il reato, solo con il pagamento di una sanzione.

Per evitare di incorrere in queste spiacevoli situazioni è consigliabile già nella fase contrattuale dotarsi di un “Capitolato di Acquisto” che fissi in modo chiaro ed inequivocabile quali requisiti dovrà avere la macchina e che possa poi fornire adeguati elementi al datore di lavoro o i suoi referenti per potersi confrontare con la “Direttiva Macchine” e con l’intreccio fortemente sviluppato che ormai esiste tra essa e le norme tecniche armonizzate.

OBIETTIVI
• Mettere il Datore di Lavoro ed il RSPP in condizione di affrontare l’acquisto di un macchinario in modo realmente consapevole.
• Fornire indicazioni sulle principali norme tecniche di più comune interesse su ripari, distanze di sicurezza, dispositivi di interblocco.
• Fornire al RSPP i principali strumenti per poter fare una prima valutazione del rischio del macchinario.
• Rendere consapevole il Datore di Lavoro delle proprie responsabilità quando apporta modifiche alle macchine.

CONTENUTI
• La Direttiva Macchine 2006/42/CE ed i suoi intrecci col DLgs 81/2008.
• Il datore di lavoro utilizzatore e il fabbricante/venditore, relazioni e obblighi reciproci.
• Obblighi connessi alle attrezzature “ante CE”.
• Compravendita, concessione in uso e dismissione di macchine CE e non CE.
• Le modifiche e gli adattamenti apportati alle macchine, modifiche sostanziali e modifiche non sostanziali.
• Gli “assolutamente necessari” nella definizione di un capitolo di acquisto.
• FAT (collaudo presso fornitore) e SAT (collaudo presso cliente) anche in ottica sicurezza… uno strumento in più.
• La valutazione sul nuovo macchinario, grande opportunità per evitare futuri problemi.
• Eludibilità dei sistemi di sicurezza VS uso scorretto ragionevolmente prevedibile.
• Le principali norme tecniche, il vizio occulto e quello palese.
• Esempi applicativi ed esperienze di valutazione.

RELATORE
Enrico Fontanesi: da oltre 25 anni si occupa di sicurezza e prevenzione sul lavoro, dapprima come tecnico nell’Azienda USL di Reggio Emilia con funzioni di vigilanza nei luoghi di lavoro, successivamente, nel 2009, come consulente e formatore in diversi settori, rivestendo anche il ruolo di RSPP in diverse di queste realtà.
In particolare, ha sviluppato diverse esperienze sulla sicurezza delle macchine, elaborando report di valutazione ed analisi sia su macchine di nuova concezione che su vecchi macchinari, effettuando altresì l’addestramento degli operatori destinati all’utilizzo e alla manutenzione. Segue da tempo la sicurezza negli interventi di installazione e avviamento di linee produttive in Italia e all’estero, sia presenziando fisicamente all’installazione che fornendo assistenza in remoto.

COSTO
• 140,00 € + IVA a partecipante
• 126,00 € + IVA per aziende in convenzione

 

Corso valido come aggiornamento RSPP-ASPP ai sensi dell’ASR 07/07/2016 su richiesta esplicita del cliente al momento dell’iscrizione

 

Scopri i prossimi corsi in partenza e le promozioni dedicate.
Visualizza il calendario completo: corsi Gold 2022

Potrebbe interessarti anche